Fondazione Cassa di Risparmio di Fano
Vietnam: tabacchiera in pasta di vetro con inserti rossi
Vietnam: tabacchiera in pasta di vetro con inserti rossi

Museo Etnico Bagnaresi

Galleria fotografica - Tabacchiere

Queste fiale erano destinate a contenere tabacco da fiuto polverizzato. Un tempo, la polvere di tabacco era aromatizzata con polvere di menta, di canfora, di gelsomino o di altre piante (e fiori).
In Cina era abitudine estrarre dalla fiala questa fine mistura per mezzo di una piccola spatola solitamente nascosta all'interno e fissata alla parte inferiore del tappo. Sovente quest’ultimo era intagliato in un materiale diverso da quello della bottiglietta.
Tra due dita si stringeva una presa di polvere che veniva poi inspirata. Quest’uso venne introdotto in Cina dai mancesi verso la metà del XVII secolo.

Una varietà inesauribile

Per cantarne lo splendido fascino citiamo alcune delle forme e dei materiali, anche se saremo sempre ben lungi dall’aver esaurito l’argomento. Quanto ai nuovi appassionati, possiamo dir loro che le pietre dure sono più ricercate delle porcellane e i flaconi grandi sono più apprezzati dei piccoli. Le forme possono richiamare animali (tartarughe, cicale, orsi, ecc.), frutti (zucca, calebassa, coccole, pere, limoni digitati, detti “mano di Buddha”, ecc.), uova, sassi. Alcune hanno la forma di piccoli personaggi umani.
Quanto ai materiali, citiamo, in ordine sparso, la giada (giadeite e nefrite), la corniola, il lapislazzuli, il turchese, l’avorio, il corno di rinoceronte e il becco di calao (estremamente ricercate), l’ambra, il corallo, la madreperla, l’osso di tartaruga, le lacche (rossa e nera), il vetro (di Pechino e Overlay, cioè con l’intervento di strati di vari colori), il cristallo di rocca, lo smalto cloisonné, il guscio di noce di cocco, il nodo del bambù, il metallo (rame e bronzo) e infine la ceramica, bianca, “Blu e bianca”, ecc. In breve, una varietà infinita che si ritrova anche nelle tecniche utilizzate: fine scultura, incisione, laccatura, smaltatura, pittura ...

A proposito di pittura: alla fine del secolo scorso era comparso il modello ornato con una miniatura dipinta all’interno del flacone! Si può immaginare la destrezza e il virtuosismo dell’artista che lavorava con pennelli che finivano a gomito da una estremità. Oggi, M. Wu Songling, all’Istituto delle Arti di Shantu, nel Guangdong, è l’ultimo detentore di questa tecnica sbalorditiva; facendo scivolare il pennello intinto nel colore attraverso un collo delle dimensioni di un pisello, realizza sulle pareti interne della bottiglia, con una minuzia sorprendente e in un formato da francobollo, paesaggi o scene animate che illustrano favole o episodi storici.

Museo Etnico Bagnaresi - Cina: tabacchiere in osso con incisi 8 simboli

Cina

Tabacchiere in osso con incisi 8 simboli

Museo Etnico Bagnaresi - Vietnam: tabacchiera in pasta di vetro con inserti rossi

Vietnam

Tabacchiera in pasta di vetro con inserti rossi

Museo Etnico Bagnaresi - Cina: tabacchiera in corniola

Cina

Tabacchiera in corniola

Museo Etnico Bagnaresi - Cina: tabacchiera antica in 'Cloisonné'

Cina

Tabacchiera antica in "Cloisonné"

Comunicazione istituzionale

Conoscere la Fondazione 2014
Reportage fotografico sull'attività erogativa della Fondazione nel periodo 2004 - 2013
(formato pdf - Mb 7,6)

Le Fondazioni: un immenso bene italiano
Campagna di comunicazione a cura di ACRI con la collaborazione di Pubblicità Progresso

Realizzazioni recenti

Museo Etnico Bagnaresi
Una preziosa e unica collezione di opere d’arte, artigianato e di interesse multietnico provenienti da tutti i continenti (Ingresso gratuito tutto l'anno con prenotazione presso la Fondazione)

SISTEMA MUSEALE
DI PALAZZO BRACCI PAGANI

Il Palazzo storico dedicato ad ospitare una struttura polivalente e moderna per finalità artistiche e scientifiche

Fondazione Cassa di Risparmio di Fano
Via Montevecchio n. 114 - 61032 FANO (PU)
Tel. 39 0721 802885 - Fax 39 0721 827726 - E-mail:
C. F. 90008180417