Comunicati Stampa

Fondazione Carifano e Orchestra Sinfonica Rossini donano 3.000 euro alla residenza protetta Casa Serena

solidarietà casa serena

Fondazione Carifano e Orchestra Sinfonica Rossini hanno devoluto a Casa Serena di Bellocchi il provento di due concerti organizzati la scorsa estate all’Eremo di Montegiove.

Una somma di 3.000 euro che, come specificato da Suor Anselma Scano che gestisce la struttura, saranno utilizzati per la ristrutturazione di alcuni spazi che saranno destinati a centro diurno. “Accogliamo sempre a braccia aperte queste donazioni – ha commentato Suor Anselma – perché questi contributi ci permettono di far fronte non solo alla quotidianità ma anche ad interventi più strutturati. Non posso quindi che ringraziare l’Orchestra Sinfonica Rossini e la Fondazione Carifano per aver pensato a noi”.

I due appuntamenti musicali, portati in scena dall’Orchestra Sinfonica Rossini con la collaborazione della Fondazione Carifano, si sono svolti negli scorsi mesi di luglio (“In the name of love. U2, rock e spiritualità”) e agosto (“Una Musica Errante”) e facevano parte della rassegna “Tracce, concerti, itinerari”. Grazie alla grande partecipazione di pubblico è stato possibile raccogliere una importante cifra da destinare alla casa protetta di Bellocchi che ad oggi ospita 27 tra ragazze e donne in stato di disabilità, alcune addirittura centenarie.

“Quando si presentano occasioni di solidarietà e condivisione è sempre piacevole poter dare un contributo – hanno aggiunto in coro il presidente della Fondazione Carifano Giorgio Gragnola ed il sovrintendente dell’Orchestra Sinfonica Rossini Saul Salucci – a maggior ragione quando i destinatari di questi gesti sono strutture come Casa Serena che da sempre si adoperano per il prossimo e la comunità”.